Dichiarazioni dell'artista

Dichiarazioni degli artisti di The Sky Factory

«Come fa quando piove?»

Per noi i soffitti SkyCeilings™ e SkyV™ di Sky Factory non sono soltanto belle immagini o elementi di design innovativi ed eleganti. In un senso più profondo, non hanno nemmeno a che fare con il cielo.

Noi pensiamo al nostro lavoro come a una tecnologia artistica destinata a far entrare la potenza e la bellezza della natura negli ambienti umani.

Nella poesia «Ode a un’urna greca» John Keats conclude dicendoci che «La bellezza è verità, la verità è bellezza: questo è tutto ciò che sai in terra e tutto ciò che ti occorre sapere.»

Noi di Sky Factory crediamo di poter offrire, attraverso la piena bellezza del cielo, la verità intrinseca di una natura che comprende anche noi stessi.

Perché ci siamo concentrati sulla bellezza del cielo? Il cielo è l’esperienza della natura più universale per l’umanità. Chiunque siamo e ovunque siamo, tutti vediamo e amiamo il cielo. Ognuno di noi, in qualsiasi cultura, si è sdraiato almeno una volta a guardare le nuvole che attraversano il cielo blu. Perfino il nostro corpo è in grado di apprezzare il blu del cielo. Non è per caso che gli occhi e la mente identificano la freddezza del blu con lo spazio lontano.(Si tratta di un principio fondamentale, alla base sia dell’impressionismo che del colore rosso vivo delle luci di stop degli autoveicoli). E non è nemmeno un caso che il “cielo blu” sia il simbolo della libertà e delle possibilità infinite.

Inoltre le nuvole che popolano il cielo hanno forme diverse, che sono un’espressione visiva raffinata delle leggi di natura che governano la fluidodinamica. (Le stesse forme si ritrovano nella sabbia delle spiagge, sul fondo dei fiumi o addirittura nelle tracce di erosione su larga scala visibili su Marte.) In breve, il cielo non è soltanto bello, ma anche un luogo che rende facilmente accessibili a tutti noi i capolavori della natura.

In che modo tentiamo di creare una bellezza che sia "verità"? Tanto per cominciare, un soffitto SkyCeiling™ di Sky Factory o il nostro cinema digitale SkyV™, é un illusione. Facciamo tutto ciò che possiamo e utilizziamo qualsiasi strumento possibile per creare un’illusione iperrealistica che abbia il potere di ottenere il risultato desiderato: l’esperienza non di un’illusione, ma della realtà. Uno dei complimenti più belli che abbiamo mai ricevuto viene da una bambina che, osservando un soffitto SkyCeiling, ha chiesto al suo dentista: «Come fa quando piove?»

Iniziamo rispettando la gravità e la verticalità. (Anche se amiamo le montagne e le coste, queste non compaiono sopra le nostre teste e quindi non le mettiamo sul soffitto!) Controlliamo la prospettiva delle immagini in modo che il cielo sia riprodotto correttamente sul soffitto con le dimensioni adatte per gli osservatori (come se avessimo praticato un foro per guardarci attraverso). Utilizziamo la fotografia digitale di grande formato e la cinematografia digitale RED Digital Cinema™ per fare in modo che le nostre immagini contengano il maggior numero possibile di informazioni provenienti dal mondo reale. I nostri filmati digitali sono realizzati esclusivamente in tempo reale, senza alcun montaggio. Lavoriamo con sistemi di illuminazione da 6500 K per riprodurre fedelmente una luce diurna uniforme. Controllando accuratamente la luminosità e il colore riusciamo a esprimere l’umidità, l’altitudine, la stagione e perfino l’ora.

Uno dei nostri strumenti più importanti è la composizione; imitiamo i principi organizzativi utilizzati dai grandi maestri per rendere un’opera d’arte autonoma, in continuo movimento e attraente. Selezioniamo accuratamente le immagini, sia statiche che dinamiche, e le collochiamo nel soffitto in modo che l’occhio e la mente rispondano con il movimento e, con questo movimento, percepiscano l’intero viaggio, la piena verità dell’immagine. Questo movimento dell’occhio e della mente avviene sulla superficie, da un elemento al successivo, ma anche verso l’interno, verso le profondità dell’immagine e del suo contenuto. La «verità» ultima di queste immagini naturali è trascendente. Ecco perché cerchiamo di portare l’attenzione degli osservatori dagli alberi e dalle nuvole alla libertà infinita e priva di forma del cielo blu. Perché vogliamo che escano ritemprati e risvegliati da questa esperienza.

Con la visione di SkyCeilings e SkyV è questa esposizione alla meccanica profonda della natura, alla sua verità e la risonanza che ne risulta nella nostra natura individuale a offrire un beneficio. La natura guarisce. Guarisce la nostra psicologia, la nostra fisiologia e il nostro io più profondo.

Funziona? Se Keats ha ragione, e se abbiamo lavorato bene, la risposta non può che essere un «sì» convinto.

Ma la questione più importante è: «Funzionerà anche per me?» Noi ci auguriamo di sì.